Litorale domitio, vertice a Castel Volturno, M5S: “servono fondi per il rilancio”

Litorale domitio, vertice a Castel Volturno, M5S: “servono fondi per il rilancio”

L’incontro tra i Sindaci di Giugliano, Pozzuoli, Bacoli. Monte di Procida e Castel Volturno avverrà in quest’ultimo comune alle ore 12:00. Sarà presente anche il Governatore della Campania, Vincenzo de Luca


LITORALE DOMITIO – Oggi alle 12:00 è previsto un incontro tra il Sindaco di Giugliano, Antonio Poziello, ed il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, per il futuro della fascia costiera. Al vertice saranno presenti anche i primi cittadini di Bacoli, Pozzuoli, Monte di Procida e Castel Volturno, nella cui aula consiliare avrà sede il dibattito. Non mancano le polemiche in merito all’iniziativa da parte del M5S Campania.

“Prima bocciano il nostro emendamento presentato sia al Bilancio sia al Collegato a tutela del Litorale Domitio-Flegreo poi, però, De Luca e la sua maggioranza decidono di andare a Castel Volturno per annunciare fantomatiche rivoluzioni basate essenzialmente sul nulla”. Lo dice in una nota il consigliere regionale M5S Vincenzo Viglione, in merito alla partecipazione di domani del governatore De Luca all’incontro “Rilancio del litorale Domitio-Flegreo, sinergie tra operatori e istituzioni” in programma nell’aula consiliare del Comune di Castel Volturno.

“Giustissimo e sacrosanto ascoltare e dare risposte ai balneari e ai commercianti della fascia costiera, ai lavoratori del comparto e alle tante famiglie che vivono della risorsa mare – afferma – Ma se quella stessa fascia costiera non viene investita da seri progetti di riqualificazione ambientali e turistici, il rischio più grande è quello di non attrarre presenze ma di perderle. Con buona pace di balneari e commercianti”.

“Sia nella legge di bilancio sia nel collegato alla legge di bilancio proponemmo come Movimento 5 Stelle un emendamento finalizzato al recupero di fondi per la realizzazione di opere di difesa del Litorale Domitio-Flegreo – sottolinea – Intervento fondamentale e prioritario per il recupero ambientale, paesaggistico e conseguentemente turistico di un litorale dalle potenzialità immense, soffocate troppo a lungo da una totale assenza di strategia politica e istituzionale che ha favorito il degrado e la fitta penetrazione dell’economia criminale. Oggi dobbiamo dimostrare di averla quella strategia”.