Marano, questione rifiuti: Protezione Civile in strada per disinfettare i cumuli

Marano, questione rifiuti: Protezione Civile in strada per disinfettare i cumuli

La decisione del sindaco Angelo Liccardo per scongiurare un’emergenza sanitaria. Questa mattina la Ego Eco non ha ripreso il servizio contravvenendo agli accordi presi


MARANO – Nonostante le rassicurazioni dei sindacati dopo l’incontro di ieri in Prefettura, questa mattina i dipendenti della Ego Eco hanno comunque deciso di non effettuare il servizio. Contravvenendo agli accordi, un solo mezzo ha ripreso le normali attività di raccolta. Questo nonostante la denuncia di interruzione di pubblico servizio partita dal Comune già da alcuni giorni.

Per porre rimedio a questa situazione di emergenza, il sindaco Angelo Liccardo, coordinandosi con l’ASL Napoli Nord, ha dato mandato alla protezione civile di distribuire materiale disinfettante sui cumuli di rifiuti. Nel servizio saranno impegnati anche gli uomini del comando di Polizia Municipale e dell’ufficio tecnico.

Intanto, già oggi ci saranno degli incontri tra l’amministrazione ed alcune ditte – in via prioritaria pubbliche, per una maggiore trasparenza – per chiedere la disponibilità ad effettuare il servizio di raccolta rifiuti a Marano. Nel caso in cui nessuna si renda disponibile, si procederà con l’individuazione di quelle inserite nelle White List e che siano iscritte nell’albo dei gestori ambientali, dando priorità a quella che garantirà l’inizio del servizio più rapido vista l’urgenza.