Qualiano, incontro con “cittadini in fieri”

Qualiano, incontro con “cittadini in fieri”

In Sala consiliare sarà presente anche l’on. Michela Rostan. A cento alunni verranno donate delle pergamene ricordo, per la visita effettuata al Parlamento


qualiano

QUALIANO – “Per la partecipazione ai progetti di conoscenza dei luoghi istituzionali, locali e dello Stato Italiano, finalizzati a far sì che, i ragazzi di oggi, diventino validi uomini e donne del domani, sia dal punto di vista personale, che sociale”. E’ scritto in calce alla pergamena, che riceveranno domattina 100 giovani alunni del Primo Circolo Didattico, presenti in Sala consiliare insieme ai Docenti ed alla loro Dirigente.

L’incontro, previsto per le ore 11,00, fa parte del progetto “Cittadini in fieri”, promosso dall’Amministrazione comunale in sinergia con le scuole cittadine, che hanno potuto visitare, tra l’altro, anche i Palazzi istituzionali oltre ad incontri a scuola ed anche alla partecipazione ad un Consiglio comunale mattutino. Alla mattinata di confronto sarà presente anche l’on. Michela Rostan, che insieme al sindaco De Luca ed all’assessore Biancaccio, parleranno di politica ed amministrazione. In particolare gli alunni avranno modo di conoscere un Deputato della Repubblica italiana e sentiranno dalla stessa on. Rostan, come si svolge una giornata istituzionale alla Camera dei Deputati.

“Ringrazio la deputata Michela Rostan, che è sempre vicina al nostro territorio. Grazie a lei è stato possibile che i nostri giovani studenti abbiano potuto visitare i palazzi del Parlamento. – sottolinea Valentina Biancaccio, assessore alla Pubblica Istruzione- Ci tengo tantissimo a questo progetto perché la politica sta vivendo un momento di disaffezione generale ed, invece, deve passare il messaggio che la buona politica c’è! perché la buona politica si occupa di ogni cittadino. Occuparsi di politica significa occuparsi del proprio territorio e quindi di sè stessi.”

Gli alunni, nel corso di questo anno scolastico, hanno visitato sia palazzo Montecitorio, sede della Camera dei Deputati, che palazzo Madama sede del Senato della Repubblica. A ricordo della visita effettuata ai luoghi istituzionali del Parlamento italiano, i partecipanti riceveranno una pergamena nominale. “Penso che ricevere un documento con scritto il proprio nome, sia qualcosa di prezioso da custodire negli anni e da ricordare con piacere quando si raggiungerà l’età adulta. – fa presente il sindaco Ludovico De Luca- Avvicinarsi alle istituzioni, alla politica, all’amministrazione in modo sano, può contribuire a far crescere i nostri piccoli ed a farli diventare cittadini consapevoli e motivati anche ad assumersi impegni per la propria comunità”.