Rapine in stile “Arancia meccanica”: sgominata banda nel napoletano

Rapine in stile “Arancia meccanica”: sgominata banda nel napoletano

La rapina più efferata il 17 marzo scorso: presero a calci e pugni un anziano per sottrargli 200 euro e un cellulare


SAN GIUSEPPE VESUVIANO – Negli ultimi mesi, erano diventati il terrore della zona vesuviano mettendo a segno una serie di colpi presso abitazioni e negozi. Ora sono scattate le manette per i tre rapinatori, si tratta di: Mario Listo, 33 anni, di San Giuseppe Vesuviano e i due fratelli di Ottaviano Francesco Nappi, 20anni, e Domenico Nappi, 18enne.

Il crimine più efferato porta la data del 17 marzo 2016, quando i tre criminali si introdussero nella casa di un anziano di San Giuseppe Vesuviano mettendo in scena un colpo in stile “Arancia Meccanica“: aggredirono la vittima con calci e pugni per sottrarle il misero bottino di un telefono cellulare e 200 euro contanti.

Nonostante le violenze subite, l’anziano riuscì a fornire agli inquirenti una precisa descrizione dei malviventi che – anche grazie all’aiuto di alcune immagini – hanno permesso di inchiodare i rapinatori.

I tre erano tutti pregiudicati, Listo è stato trasferito a Poggioreale, mentre per i due fratelli Nappi sono stati disposti gli arresti domiciliari.

(foto Il Mattino)