Riceviamo e pubblichiamo la richiesta di rettifica da parte dell’avvocato di Wojciech Czeslaw Mosio

Riceviamo e pubblichiamo la richiesta di rettifica da parte dell’avvocato di Wojciech Czeslaw Mosio

L’uomo non era nascosto al villaggio Coppola, come da noi riportato, in quanto risulta regolarmente iscritto all’anagrafe del comune di Mondragone


CASTEL VOLTURNO – Riceviamo e pubblichiamo la richiesta di rettifica in merito ad un nostro articolo datato 12 marzo 2016 (LEGGI QUI) da parte dell’avvocato di Wojciech Czeslaw Mosio, cittadino polacco che all’epoca dei fatti fu arrestato dalla Polizia di Caserta.

L’arresto per il reato di violazione degli obblighi di assistenza familiare, ci scrive l’avvocato dell’uomo, non è previsto nel nostro Paese. L’assistito, inoltre, non era affatto nascosto al villaggio Coppola – come da noi riportato – in quanto risulta regolarmente iscritto all’anagrafe del comune di Mondragone ed ivi residente. Proprio tale circostanza ha infatti consentito alle forze dell’ordine di poter eseguire l’arresto oggetto della notizia in parola peraltro con la piena collaborazione del Mosio, che nell’immediatezza dei fatti ha inoltre ampiamente e dettagliatamente chiarito la propria posizione innanzi l’Autorità Giudiziaria italiana procedente venendo per l’effetto immediatamente scarcerato.