Roghi tossici, Rostan (PD) scrive al questore di Napoli: “servono maggiori controlli”

Roghi tossici, Rostan (PD) scrive al questore di Napoli: “servono maggiori controlli”

“Il fenomeno- ha proseguito la parlamentare – avvelena quotidianamente un vastissimo territorio, in aree comprese tra i Comuni di Melito, Giugliano, Qualiano, Marano, Mugnano, Calvizzano ed il confine con Scampia”


NAPOLI – “Ho inviato una lettera al questore di Napoli Guido Marino per sollecitare una maggiore presenza di forze dell’ordine che sia in grado di contrastare il fenomeno incontrollato dei roghi tossici che colpisce ed avvelena quotidianamente un vastissimo territorio a nord di Napoli, in aree comprese tra i Comuni di Melito, Giugliano, Qualiano, Marano, Mugnano, Calvizzano ed il confine con Scampia”.

Lo dice la deputata del Pd e membro della Commissione bicamerale sul ciclo dei rifiuti Michela Rostan, che nella missiva denuncia “in particolare, e con estrema apprensione, il sempre più pressante fenomeno dei roghi tossici appiccati dagli occupanti del campo rom di Scampia. Da tali roghi, accesi a qualsiasi ora del giorno e della notte, si elevano coltri di fumi venefici che, sospinti dai venti, si dirigono presso le aree residenziali del Comune di Melito di Napoli, con inevitabili quanto indiscutibili pregiudizi per i cittadini melitesi”.

La parlamentare ha altresí annunciato il deposito di una nuova interrogazione parlamentare sul tema, indirizzata ai ministri dell’Interno e della Giustizia, in cui si chiede “di sollecitare tutte le Istituzioni competenti a svolgere una più stringente attività di controllo e presidio del territorio, anche attraverso una intensificazione dell’attività delle forze dell’ordine e dell’Esercito”.

Secondo Rostan “é assolutamente necessario alzare il livello di repressione di queste condotte dalle quali discendono danni incalcolabili per la salute pubblica”.

Comunicato Stampa