Donna di Giugliano tenta di incassare un assegno con documenti falsi: arrestata a Sant’Antimo

Donna di Giugliano tenta di incassare un assegno con documenti falsi: arrestata a Sant’Antimo

All’ufficio Postale di via Sambuci aveva tentato di riscuotere il rimborso irpef di un’altra persona


SANT’ANTIMO – I carabinieri della tenenza di Sant’Antimo hanno arrestato in flagranza per tentata truffa e uso di documenti falsi Calò Maria, 65anni, residente a Giugliano in Campania, già nota alle forze dell’ordine.

La predetta si era recata nell’ufficio postale in via Sambuci e aveva tentato di incassare un assegno di 700 euro, un rimborso irpef intestato ad altra donna, esibendo una carta d’identità contraffatta con l’apposizione della sua fotografia e una delega per la riscossione del titolo a firma della destinataria.

L’assegno è stato restituito all’avente diritto. La carta d’identità e la documentazione sequestrati. L’arrestata è in attesa di rito direttissimo.