“Uomini armati nei pressi della scuola”. Escalation di violenza nel napoletano

“Uomini armati nei pressi della scuola”. Escalation di violenza nel napoletano

Tre episodi di violenza nel giro di poche ore. Il più grave questa mattina verso le 13, paura tra i genitori presenti sul posto


ACERRA – Tre episodi in successione. Tre indizi che fanno una prova, la prova che qualcosa nel mondo criminale della periferia napoletana si sta muovendo.

Il primo episodio questa notte, un uomo viene ferito con un colpo di pistola alla gamba: sarà ricoverato alla vicina clinica Villa dei fiori e sarà dichiarato subito fuori pericolo. Qualche ora più tardi, nei pressi di una palazzina di corso Vittorio Emanuele, vengono sparati alcuni colpi a salve fuori la casa di un noto camorrista della zona.

L’ultimo episodio è quello più grave: tra le 13 e le 14, nei pressi della scuola Caporale a piazza Falcone e Borsellino, i genitori che aspettavano i bambini all’uscita dell’istituto, hanno visto un gruppo di motociclisti girare armati e con il volto coperto dai caschi. Immediatamente è scattato l’allarme e i bidelli hanno fatto rientrare in bambini in classe.

Sull’episodio indagano i Carabinieri.