Abbandonò Luciano Ventre sull’asfalto dopo l’incidente, arrestato per omicidio stradale

Abbandonò Luciano Ventre sull’asfalto dopo l’incidente, arrestato per omicidio stradale

L’uomo aveva l’obbligo di soggiorno a Lusciano. Rintracciato il proprietario che gli aveva prestato la moto


LUSCIANO – Omicidio stradale, questa l’accusa in base alla nuova legge per il pregiudicato Luciano Pezone, 33enne con obbligo di dimora nel comune di Lusciano, considerato l’uomo che abbandonò Luciano Ventre morto sull’asfalto dopo il tragico impatto avvenuto sull’asse mediano.

L’incidente sabato scorso, nei presso dello svincolo Aversa/Melito. I due avevano preso in prestito una Yamaha T-Max da un amico. Pezone si era dato alla fuga ed era stato notato zoppicante mentre si allontanava nelle campagne circostanti. Le indagini della Polizia Stradale hanno permesso di identificare il proprietario della moto, che ha rivelato di averla data proprio a Luciano Pezone, ora finito agli arresti.

 

LEGGI ANCHE:

Tragedia sull’asse mediano all’uscita Aversa-Melito: muore motociclista di 21 anni