Baby gang assalta il bus con mazze e taglierini. Conducente coraggiosa salva giovane vittima

Baby gang assalta il bus con mazze e taglierini. Conducente coraggiosa salva giovane vittima

Erano in cinque ed erano pronti a “punire” un coetaneo per un vecchio litigio. Allarme sicurezza: indetto sciopero degli autisti


ANM - Veicoli

NAPOLI – Ennesimo episodio di violenza a bordo di un bus Anm, ma questa volta poteva finire veramente male. A raccontarlo è la conducente, una donna di 43 anni che da 15 anni lavora come autista.

“Ho notato un gruppo di ragazzi – racconta a Il Mattino – che seguiva il bus a bordo di due motorino e ad ogni fermato guardavano all’interno in cerca di qualcuno, poi all’improvviso nella zona di Capodichino sono entrati in azione”.

Una baby gang ha preso d’assalto il bus con mazze da baseball e con un coltellino. La vittima era un loro coetaneo che si trovava a bordo del bus con alcune amiche. Il branco ha cominciato a colpirlo violentemente con la mazza, mentre il bus si è svuotato con le persone che fuggivano spaventate.

La prontezza di riflessi della conducente le ha permesso di chiamare rapidamente il 112 e di attivare la telecamera si sicurezza. Poi con piglio deciso ha messo in fuga i giovani delinquenti. La vittima ha riportato alcune ferite ma non è grave. Agli inquirenti racconterà di un litigio tra coetanei, “cose da ragazzi”.

Dopo questo ulteriore episodio di violenza, i conducenti dell’Anm ha deciso di indire uno sciopero per il prossimo 26 giugno, con la speranza di ottenere maggiori garanzie di sicurezza.