Baby gang in piazza Gramsci: nascosti nel cantiere del bar tiravano pietre alle auto

Baby gang in piazza Gramsci: nascosti nel cantiere del bar tiravano pietre alle auto

Un gruppetto di ragazzini ha seminato il panico tra gli automobilisti che transitavano nella zona dello Chalet in una delle piazze principali di Giugliano


GIUGLIANO – Continuano gli atti di violenza e teppismo compiuti da giovanissimi indisciplinati nel centro di Giugliano. Questa volta è accaduto in Piazza Gramsci, nei pressi dello storico Chalet. Il bar, transennato per lavori in corso e storico punto di ritrovo, abbandonato però da anni, di una delle principali piazze del comune a nord di Napoli, è diventata una sorta di roccaforte temporanea di una baby gang. I giovanissimi, tra i 10 e i 13 anni d’età, hanno colpito le auto che transitavano nei pressi dello Chalet con pietre del cantiere frantumando i vetri di alcuni dei veicoli in transito con conseguenti, grossi, rischi per i conducenti.  Un componente della baby gang, secondo le testimonianze raccolte, avrebbe fatto da “vedetta” per i “colleghi” nascosti dietro le transenne del cantiere: sporgendosi attraverso un’apertura (nella foto in alto), avvisava gli altri del transito delle auto. A quel punto partiva una fitta sassaiola che ha indotto il conducente di una delle auto bersagliate a chiamare la Polizia Municipale. Così i giovani teppisti, in 4 o 5 in tutto, si sono dileguati dopo aver seminato il panico per lunghi minuti.