Bar dello Chalet, finalmente si sblocca l’iter: ora l’apertura è vicina

Bar dello Chalet, finalmente si sblocca l’iter: ora l’apertura è vicina

Dopo due anni e mezzo dall’affidamento della struttura di piazza Gramsci, il comune a breve registrerà il contratto

@Armando Di Nardo

GIUGLIANO – Quando nel novembre 2014 la struttura del noto bar giuglianese fu assegnata ad una società di Villaricca, l’Italced S.r.l. di Giuseppe Rispo, l’inizio dei lavori sembrava imminente. Ma non è stato così. Da allora intoppi vari e questioni burocratiche, che hanno poi dato via al classico scaricabarile di responsabilità tra l’ente e la società affidataria, hanno tardato enormemente l’apertura di quello che potrebbe diventare un punto fondamentale di ritrovo per i giovani giuglianesi e non solo.

La situazione, a distanza di due anni e mezzo pare finalmente sbloccarsi. Il Comune di Giugliano, infatti, con determina del 12/05/2016 ha disposto il pagamento dell’importo di € 2.295,04 in favore della ditta ITALCED srl a titolo di quota parte del comune contraente nel pagamento degli oneri di registrazione riferiti all’intera durata contrattuale.

Il contratto avrà validità per 6 anni e potrà avvalersi di un’eventuale proroga di soli 6 mesi. L’Italced verserà all’Ente un canone mensile di circa 3.087 euro e, oltre all’attività gestoria ordinaria tipica di qualsiasi esercizio commerciale, dovrà garantire la realizzazione di almeno 15 iniziative l’anno di carattere socio-culturale.

Pare finalmente sbloccarsi, quindi, la questione burocratica. L’incognita restano, però, i lavori di ammodernamento della struttura che sembrano essere ancora in alto mare. Dopo 30 mesi dall’affidamento, l’unica cosa certa è l’enorme ritardo per la riapertura che ha favorito l’accrescersi di una situazione di degrado in una piazza ristrutturata poco più di 3 anni fa.