Beni confiscati: premiate associazioni alla Città Metropolitana

Beni confiscati: premiate associazioni alla Città Metropolitana

Presenti diversi comuni tra cui quello di Marano. Consegnati contributi economici e suppellettili quali computer e altri elementi funzionali alle attività


NAPOLI – Questa mattina, nella sede della città metropolitana di Napoli, diverse associazioni, assegnatarie di beni confiscati alla criminalita`organizzata, sono state premiate dal Consorzio “S.O.L.E. Sviluppo Occupazione Legalità Economica – Cammini di Legalità”, l’organismo costituito da svariati Comuni della provincia napoletana tra i quali Marano di Napoli.

Alle associazioni sono stati consegnati contributi economici e suppellettili quali computer e altri elementi funzionali alle proprie attività poste in essere in beni confiscati alla camorra.

Alla cerimonia ha partecipato, per il comune di Marano, l’assessore al Patrimonio, avv. Anna Sorrentino che ha consegnato il “bonus”alla Cooperativa Sociale Onlus “Nuvoletta per Salvatore” e “Novella Aurora”, alla presenza del vicesindaco di napoli, avv. Elena Coccia, del presidente, avv. Massimo Pelliccia e della dirigente dott.ssa Lucia Rea.

Sono molto orgogliosa di questo riconoscimento. – dichiara l’assessore Sorrentino – Le due associazioni assegnatarie dei 2 beni confiscati alla camorra sul territorio di Marano, attraverso le proprie progettualita`, infatti, realizzano in modo tangibile il principio di una legalita`concreta che mira a testituire alla comunita`cio` di cui era stata ingiustamente privata trasformandolo in una valida risorsa per la collettività.