Branco sequestra e tenta di violentare due ragazzine. Salvate grazie alla Polizia

Branco sequestra e tenta di violentare due ragazzine. Salvate grazie alla Polizia

Il provvidenziale intervento delle forze dell’ordine ha messo in fuga gli aggressori ma uno di loro si è consegnato spontaneamente


NAPOLI – La violenza del branco stava per fare altre due vittime. Due ragazzine sono state rapite e quasi violentate da un gruppo di quattro coetanei, solo l’intervento della Polizia ha evitato il peggio

Le due giovani, una minorenne e una da poco maggiorenne, lunedì sera si sono incontrate a piazza Giovanni Leone, nel quartiere di Ponticelli, per una passeggiata. Lungo il tragitto hanno incontrato quattro ragazzi, di cui due erano conoscenti delle vittime.

La serata stava trascorrendo in maniera tranquilla, quando i quattro hanno prima cominciato a fare pesanti apprezzamenti e poi le hanno trascinate in un vicolo poco distante.

La maggiorenne è riuscita a divincolarsi ed è scappata per chiamare aiuto, mentre la più piccola è stata trascinata di forza in un “basso” all’interno del vicolo. La ragazza fuggita è riuscita ad allertare una pattuglia della Polizia che subito si è attivata per setacciare la zona.

Gli agenti hanno notato all’interno di un vicolo un ragazzo all’esterno di una palazzina: era uno dei ragazzi che fungeva da palo mentre il branco cercava di abusare della giovane. Alla vista delle forze dell’ordine i ragazzi si sono dati alla fuga ancora con i vestiti in mano.

I poliziotti hanno allora soccorso la ragazzina che aveva lividi su braccia e gamba ma per fortuna non aveva subito nessun tipo di violenza sessuale. Le due vittime sono state accompagnate in questura per la denuncia e per l’identificazione degli aggressori.

Le due giovani hanno riconosciuti due ragazzi con piccoli precedenti penali. Uno di loro, un 19enne del posto, qualche ora più tardi si è consegnato spontaneamente alla Polizia ed è stato denunciato per sequestro di persone, minacce e violenza. L’altro ragazzo identificato e gli altri membri del branco sono ancora in fuga ed in corso di identificazione.