“Cinquanta centesimi sono pochi!”, parcheggiatore abusivo aggredisce madre e figlio

“Cinquanta centesimi sono pochi!”, parcheggiatore abusivo aggredisce madre e figlio

L’uomo aveva intimorito le vittime chiamando altri parcheggiatori abusivi della zona e rincorrendo l’auto tentando di aprire le portiere


NAPOLI – Intimorisce una madre ed un figlio che avevano parcheggiato l’auto in Via Marino da Caramanico, pretendendo i soldi per la sosta. La segnalazione giunta alla polizia di Stato, il “113”, ha consentito agli agenti di arrestare in flagranza Claudio Napoletano, pregiudicato 23enne con reati specifici.

I poliziotti, infatti, raccolta la richiesta di aiuto, sono prontamente giunti sul posto accertando che il 23enne, non pago d’aver ricevuto una moneta da 50 centesimi dalla donna, per aver parcheggiato la sua auto nella zona, pretendeva una somma maggiore. Il giovane, inoltre, aveva intimorito le vittime chiamando altri parcheggiatori abusivi della zona, per poi pararsi addirittura innanzi all’auto.

Napoletano aveva anche provato a rincorrere l’auto, nel momento in cui si stava allontanando dalla zona, provando ad aprire la portiera del conducente. Rintracciato dai poliziotti tra le varie auto in sosta, è stato riconosciuto, senza ombra di dubbio, ed arrestato perché responsabile del reato di estorsione. Condotto alle camere di sicurezza della Questura, stamane, sarà giudicato con rito per direttissima.