Fiorello: “Napoli non è Gomorra, polemiche stupide”

Fiorello: “Napoli non è Gomorra, polemiche stupide”

Lo showman, in questi giorni a Napoli per due spettacoli all’Augusteo, dice la sua sulla discussa serie Tv


NAPOLI – Il fenomeno Gomorra non tende ad arrestarsi, anzi i picchi d’ascolti delle scorse puntate hanno raggiunto oltre 1 milione di persone su Sky Atlantic.

Ma cosa ne pensano davvero i napoletani sulla serie Tv ?

Con l’avvento della seconda stagione di Gomorra, tornano anche i dibattiti, negativi e non, sull’immagine che la serie Tv possa dare alla città.

Sull’argomento si è espresso anche lo showman Rosario Fiorello, in questi giorni a Napoli per due spettacoli all’Augusteo, che in un’intervista al Mattino ha dichiarato: “Napoli  non è Gomorra, e le polemiche sulla serie tv e sul libro di Roberto Saviano sono stupide. Non sono i film sulla mafia, o camorra che sia ad infangare la città.”

In effetti dare la colpa a chi si limita a  fotografare la realtà e in seguito a raccontarla attraverso libri, film o cinema sarebbe troppo facile: la camorra esiste e nasconderla sarebbe da ipocriti.

 Gomorra, come dichiara Saviano, autore del libro e ideatore della serie Tv, cerca di rompere quel velo d’omertà creando personaggi “familiari” che si avvicinano al pubblico e distruggono il muro di paura che invece la camorra ha creato.