In ricordo di Gerardo D’Arminio, il maresciallo che fu ucciso dalla camorra

In ricordo di Gerardo D’Arminio, il maresciallo che fu ucciso dalla camorra

AFRAGOLA – Su iniziativa del Presidio Afragola–Casoria di Libera, il 23 Maggio si terrà una cerimonia in ricordo di Gerardo D’Arminio


AFRAGOLA – Su iniziativa del Presidio Afragola–Casoria di Libera con la partecipazione dell’Amministrazione Comunale di Afragola, numerose scuole e associazioni (Legambiente, La Nuova Casa Onlus, il Sindacato CGIL)  e con il supporto delle Forze dell’Ordine del territorio, il 23 Maggio alle ore 10,00 in Piazza Belvedere/Gianturco si terrà la commemorazione del maresciallo dei Carabinieri Gerardo D’Arminio, ucciso in piazza Belvedere ad Afragola il 5 Gennaio del 1976.

Durante la cerimonia verrà scoperto il busto in onore al Maresciallo, realizzato dall’istituto artistico di Cardito. Presente alla cerimonia anche l’Amministrazione Comunale di Montecorvino Rovella, paese natio del Maresciallo.
La giornata del 23 Maggio inizierà con la marcia degli studenti delle scuole del territorio che partirà alle ore 8 e 30 da Via Firenze (nei pressi del Liceo Scientifico “F. Brunelleschi”) e si concluderà in piazza Belvedere/Gianturco dove a coordinare gli interventi vi sarà Tony Mira, giornalista del quotidiano “Avvenire”.

“Nonostante i numerosi tentativi di oblio, la memoria del maresciallo D’Arminio è più viva che mai” scrive la pagina ufficiale di Libera sui social, invitando i cittadini a partecipare al ricordo di un uomo che amava il suo lavoro, ma più di tutto il proprio territorio, e per questo amore ha lottato contro la camorra e perso la vita. Oggi quello stesso territorio lo ringrazia, ancora, dopo 40 anni.