Ipia Marconi, due eventi in programma: intervista alla Preside Giovanna Mugione

Ipia Marconi, due eventi in programma: intervista alla Preside Giovanna Mugione

“Uno scatto per il Marconi” e la tradizionale sfilata di fine anno scolastico. Inoltre una raccolta di poesie scritte dagli stessi studenti, “Un’arma contro il bullismo, poeti al Marconi” li coinvolgerà nel Premio Cimitile


GIUGLIANO – Tra pochi giorni due eventi vedranno protagonisti gli studenti dell’Istituto Ipia Marconi: “Uno scatto per il Marconi” e la tradizionale sfilata di fine anno scolastico. A spiegarci i dettagli delle due iniziative è  la preside Giovanna Mugione, impegnata giorno dopo giorno nella rivalutazione di questa realtà.

“La scuola deve interagire con il territorio – dichiara la Preside – deve essere motivo di aggregazione culturale. Voglio che si parli del Marconi, come un istituto serio, professionale, al passo con i tempi, vorrei trasmettere ai miei studenti valori a 360 gradi.”

“I due eventi che si terranno, nascono con lo scopo di farci conoscere e far conoscere la bellezza della fotografia come arte”, Uno scatto per il Marconi accoglierà al Palazzo Palumbo più di 250 fotografie scattate da studenti di tutte le scuole napoletane che sono state coinvolte. Il fine è soprattutto quello di valorizzare i ragazzi degli indirizzi audiovisivo e grafico-industriale. A premiare gli studenti sarà il sindaco di Giugliano Antonio Poziello, e in palio ci saranno una macchina fotografica, offerta dalla Coigiass e un biglietto per il Museo Nazionale di Napoli.

Il secondo evento vedrà sfilare le studentesse dell’istituto, autrici degli abiti che indosseranno. Un evento frutto del lavoro svolto durante tutto l’anno scolastico, sugli scaloni del liceo De Carlo. In giuria ci sarà un’esperta esterna: Anna Paparone, proprietaria dell’omonima scuola di portamento.

Quello che si evince da questo confronto è la voglia di spronare i ragazzi a non limitare le proprie conoscenze tra i banchi di scuola, ma vivere la realtà, mettersi in gioco, credere nelle proprie potenzialità per poter creare una propria strada, un proprio percorso di vita insomma.

“Difatti – continua Giovanna Mugione –  questi non saranno né i primi né gli ultimi eventi che vedranno impegnati gli studenti dell’Istituto. La settimana prossima saranno protagonisti di un evento tutto nuovo, che si terrà alla Reggia di Caserta, dove sfileranno le studentesse dell’indirizzo moda con abiti creati da loro stesse.”

Ma al Marconi non si parla soltanto di moda, infatti, accanto agli indirizzi audiovisi, grafici industriali, geometra, i ragazzi sono impegnati anche nella letteratura, un impegno che ha partorito una raccolta di poesie scritte dagli stessi studenti. “Un’arma contro il bullismo, poeti al Marconi“, un percorso antibullismo promosso con la consulta provinciale degli studenti e con i docenti Assunta Tramonti e Filippo D’Eliso, che il 13 giugno li coinvolgerà nel Premio Cimitile, concorso di alta formazione, ricerca e promozione culturale e letteraria.

“Auguro ai miei ragazzi di trovare la propria dimensione, di riuscire a trovare la strada insita in ognuno di loro, con i mezzi a disposizione che mi impegno ad offrirgli attraverso i miei insegnamenti”, conclude la Preside.