La Madonna della Pace a Lago Patria, notte di preghiera ed emozione

La Madonna della Pace a Lago Patria, notte di preghiera ed emozione

La statua in processione fino alla Sacra Famiglia. Presenti il sindaco Poziello ed il consigliere Luigi Guarino


GIUGLIANO – Come rivelato in anteprima circa due settimane fa, ieri è stato il gran giorno. La Madonna della Pace è giunta a Lago Patria, in quei luoghi dove tra storia e leggenda si narra che sia stata ritrovata. Noi c’eravamo, pronti a raccontarvi un momento che senza esagerare può definirsi storico. Ad attendere la statua tanti fedeli tra quali si scorgevano persone anziane, custodi della storia del territorio che attendevano silenziosamente quel momento magico.

Ecco, arriva la statua, siamo alla Piccola Casetta di Nazareth, il rettore del Santuario dell’Annunziata don Vincenzo Apicelli la accompagna con cura ed amore, presenti il sindaco Antonio Poziello ed il consigliere Luigi Guarino, promotore di questa iniziativa con i confratelli della Congrega Maria Santissima della Pace, anch’essa presente all’evento grazie all’impegno profuso dal priore Giovanni Antignano.

Inizia la processione che accompagnata dalle preghiere si avvia verso la chiesa Sacra Famiglia di via Signorelle. L’arrivo è emozionante, la statua entra nella chiesa portata in spalla dai confratelli della Congrega Maria Santissima della Pace, il volto dei fedeli e di tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo evento si accende di un luminoso sorriso. Inizia la preghiera che culminerà a mezzanotte con la celebrazione della santa messa cui seguirà la veglia di preghiera fino alle otto di sabato, ora in cui verrà celebrata nuovamente la santa messa che segnerà la fine di questo evento ed il ritorno della statua alla sua dimora presso il Santuario dell’Annunziata.