Maestra che picchiava i bambini, la decisione del tribunale: torna in libertà

Maestra che picchiava i bambini, la decisione del tribunale: torna in libertà

Il giudice ha commutato gli arresti domiciliari in un anno di sospensione dall’insegnamento: alla fine della pena alla donna sarà riconosciuta anche la pensione


RECALERosa Vallone, la maestra della scuola elementare di Recale (CE) arrestata perchè maltrattava i suoi alunni, potrà tornare in libertà. È questa la decisione del giudice che ha commutato la pena degli arresti domiciliari nella revoca della licenza di insegnamento: scaduto l’anno di sospensione, l’insegnate andrà in pensione. Sono state comunque confermate tutte le accuse a suo carico.

La donna era finita al centro delle cronache, anche a livello nazionale, quando lo scorso maggio era stata arresta con l’accusa di maltrattamenti e lesioni nei confronti degli alunni della sua classe, la prima elementare della scuola “Falcone” di Recale. A seguito di numerose segnalazioni da parte di genitori, colleghe e del dirigente scolastico, i carabinieri guidati dal maresciallo Nero hanno dato il via alle indagini. I militari dell’Arma, avvalendosi anche di telecamere nascoste all’interno della scuola, sono riusciti ad incastrare la maestra e a registrare la sua condotta violenta dall’ottobre 2015 a marzo 2016.