Marano, un premio dedicato alla memoria di Salvatore Giordano

Marano, un premio dedicato alla memoria di Salvatore Giordano

Il 14enne morì schiacciato da calcinacci caduti dal soffitto della Galleria Umberto, a Napoli. Appuntamento al Teatro Siani


MARANO – Ricordare Salvatore Giordano, il 14enne che morì schiacciato da calcinacci caduti dal soffitto della Galleria Umberto, a Napoli. Questo lo scopo dell’iniziativa in programma al Teatro Siani di Marano nella giornata di domani. Questo il testo del regolamento emanato dalla famiglia:

In seguito alla scomparsa del nostro piccolo angelo, sembra ancora più profonda la disperazione che proviamo alla luce delle notizie spiacevoli che giungono ogni giorno dal mondo: omicidi, disgrazie e violenze. Con l’istituzione del “Premio bontà” la famiglia vorrebbe, invece, incoraggiare la diffusione di notizie positive: piccoli gesti d’amore e di altruismo compiuti da ragazzi, con la speranza che le loro azioni possano essere di esempio per gli altri giovani. Ci sembra questo il modo migliore per onorare la memoria di Sasy, un ragazzino altruista e coraggioso fino all’ultimo istante della sua vita!

L’istituzione del premio dovrebbe prevedere le seguenti fasi:

– Diffusione di una circolare informativa sull’esistenza del premio a tutte le scuole

elementari, medie e superiori della città di Marano.

– Formazione di una commissione che valuterà le segnalazioni fatte da docenti o dirigenti

dell’istituto scolastico dell’alunno meritevole.

– Invio di suddette segnalazioni presso una casella di posta elettronica , queste potranno

essere inoltrate fino al mese di Aprile. La premiazione avverrà alla fine dell’anno

scolastico (nel mese di Giugno).

– Oggetto delle segnalazioni dovranno essere atti di altruismo accertati, compiuti in

ambito familiare, scolastico o sociale.

– La quantità degli alunni premiati e il tipo di premio (targa o borsa di studio) saranno a

discrezione della commissione.

Il giorno 12 ottobre 2015 la famiglia Giordano EMANA il seguente regolamento, relativo al

premio intitolato : “ Premio Bontà Salvatore Giordano ”

Art.1

La famiglia Giordano conferisce annualmente un Premio Bontà "Salvatore Giordano", tendente

a valorizzare azioni significative e concrete della vita tendenti a far emergere i valori morali della

solidarietà e della fratellanza.

Art.2

Il premio è destinato all'alunna/o, che abbia compiuto significativi ed esemplari atti di bontà,

altruismo e di solidarietà.

Art.3

La premiazione avverrà alla fine dell’anno scolastico (nel mese di Giugno).

Art.4

I criteri per l’assegnazione del premio tendono a valorizzare e ad evidenziare l’impegno

generoso e disinteressato verso i bisogni degli altri.

Art.5

Il premio istituito per il “Premio bontà Salvatore Giordano” è costituito da una borsa di studio

finalizzata all’acquisto di materiale didattico, ivi compresi i sussidi e gli ausili didattici, o in

alternativa una targa ricordo. La discrezionalità del premio sarà valutata dalla giuria in merito

alla situazione economica della famiglia del vincitore. Inoltre, sarà consegnato anche un

attestato di merito. Il premio potrà essere vinto una sola volta durante il ciclo scolastico.

Art.6

L’attribuzione del premio è deliberata a maggioranza da una giuria composta:

 Da un componente della famiglia Giordano in qualità di presidente;

 Dal parroco pro-tempore della parrocchia san Ludovico d’Angiò di Marano di Napoli;

 Dal Comandante pro-tempore della stazione dei Carabinieri di Marano di Napoli;

 Dal Comandante pro-tempore del Corpo dei Vigili Urbani di Marano di Napoli;

 Dal Responsabile del Ufficio Politiche Sociali del comune di Marano di Napoli.

Tra i componenti della giuria non potrà essere presente né il docente né il genitore che sia in

relazione con il candidato al premio.

La giuria, convocata dal presidente con 5 giorni di anticipo, si riunirà entro 10 giorni lavorativi

dal termine di consegna delle segnalazioni per esaminarle e votarle, motivandole e a scrutinio

palese, a maggioranza assoluta (metà più uno); se alla prima votazione il risultato richiesto non

fosse raggiunto si passerà ad una seconda votazione per la quale è richiesta la maggioranza

relativa. La mancanza del numero legale comporta un solo rinvio della seduta al primo giorno

lavorativo utile, che dovrà proclamare un vincitore.

Art.7

Potranno partecipare gli studenti di ogni ordine e grado delle scuole di Marano di Napoli.

Art.8

Qualora si abbia un ex aequo di due o più vincitori, il premio sarà ripartito in parti uguali.

Art.09

Il giudizio della giuria è inappellabile.

Art.10

È compito del personale docente segnalare tutte le azioni significative che i singoli hanno

espletato a partire dall’inizio di ogni anno scolastico e fino all’ultimo venerdì del mese di aprile.

Art.11

Le segnalazioni dovranno essere motivate, redatte e sottoscritte dal docente proponente

secondo i criteri ed i tempi precedentemente descritti.

Art.12

Si invita la comunità scolastica ad inserire nel piano dell'offerta formativa gli obiettivi riferiti al

valore della solidarietà e dell'altruismo tra i giovani.

Art.13.

I docenti si faranno carico della pubblicizzazione dell’iniziativa e del presente regolamento.