Omicidio Ciro Esposito, domani la sentenza per Daniele De Santis

Omicidio Ciro Esposito, domani la sentenza per Daniele De Santis

I pm hanno chiesto l’ergastolo per Gastone, accusato di aver fatto volontariamente fuoco contro i tifosi del Napoli


ROMA – Domani, nell’aula bunker di Rebibbia, verrà letta la sentenza di primo grado del processo per l’omicidio di Ciro Esposito, il tifoso del Napoli ferito a Roma il 3 maggio 2014 durante gli scontri prima della finale di Coppa Italia contro la Fiorentina. Esposito morirà in ospedale dopo 53 giorni di agonia.

Per l’omicidio l’unico imputato è Daniele De Santis detto Gastone, ex capo ultras della Roma, accusato di aver fatto fuoco volontariamente contro il tifoso del Napoli. Per lui l’accusa ha chiesto la pena dell’ergastolo.

Inoltre, i pm Eugenio Albamonte e Antonino Di Maio hanno chiesto la condanna di tre anni per Gennaro Fioretti e Alfonso Esposito, due tifosi del Napoli che facevano parte del gruppo che si scontrò con De Santis a Tor di Quinto. I due sono accusati di rissa aggravata.