Qualiano, grande attesa per l’evento “È nu juorn e’ sport”

Qualiano, grande attesa per l’evento “È nu juorn e’ sport”

C’è entusiasmo alle stelle per l’appuntamento del 2 Giugno, che mette insieme tutta la città, il gruppo social, l’assessorato allo Sport, l’Amministrazione e la cittadinanza. “Sarà una festa dello sport e per lo sport”, dicono gli organizzatori della terza edizione


QUALIANO – Si preannuncia davvero come “nu juorn ‘e sport”, la giornata del prossimo 2 Giugno. A Qualiano, per il terzo anno consecutivo, nel giorno della Festa della Repubblica, si rinnova l’appuntamento con gli sportivi, che praticano ogni tipo di disciplina, dal calciobalilla “umano” agli sport di squadra od individuali, in una giornata che celebra anche il piacere di stare insieme ed essere comunità oltre che fare sfoggio di bravura ed abilità.

Per il terzo anno consecutivo si tiene questa manifestazione, che mette insieme l’Amministrazione, le persone del social ed il grande popolo degli sportivi sia in associazioni che singoli. Siamo soddisfatti, perché “E’ nu Juone sport”, per la nostra Qualiano, è oramai un successo consolidato. Siamo certi che con tanta gente ad animare la strada, vi sarà una ricaduta positiva anche per il commercio locale”, l’assessore Bonaventura Cerqua, con delega allo Sport, Turismo e Spettacolo, non nasconde l’entusiasmo per la manifestazione, che ha un fine ben più ambizioso.  Lo scopo a cui tende l’appuntamento sportivo, infatti, è quello di far passare il connubio che lo sport fa bene, perché fa adottare a chi lo pratica uno stile di vita sano. Ovvero, rispolverando l’antico concetto “mens sana in corpore sano”, mantenere il corpo in forma aiuta anche la salute del cervello. È, infatti, dimostrato che l’attività fisica previene le malattie neurodegenerative, come il morbo di Alzheimer.

Lo sport è vita, accettazione di “regole” necessarie per un iter che può anche accompagnare la vita di ciascuno di noi.- Sottolinea il sindaco Ludovico De LucaQuesto progetto di sport non è solo esercizio fisico, ma anche cultura e scuola di vita, dove vengono evidenziati la costanza, il rispetto di se stessi e la sana competizione di tutti i partecipanti ed è importante il contributo di ognuno. Son certo che anche quest’anno sarà un successo, perché grazie all’Assessore Cerqua ed a Mimmo Licciardiello è coinvolta tutta la nostra città.”

Come è oramai noto  “E’ nu juorn ‘e Sport” è promosso dal gruppo social “Sei di Qualiano se…” ed il suo fondatore, Mimmo Licciaridiello, ne è pilastro portante insieme all’Assessorato allo Sport, Turismo e Spettacolo guidato da Bonaventura Cerqua. “Questa idea nasce una decina di anni fa, quando a Milano, in corso Buenos Aires ho visto una cosa del genere, ed ho pensato: perché non farlo anche a Qualiano? L’idea di base è quello di riappropriarsi degli spazi della città e far vivere piazza e strade a chi vi abita.- spiega LicciardielloVoglio ringraziare il sindaco De Luca, per il grande contributo che ha dato a snellire le pratiche burocratiche. Sarà una grande giornata di festa per tutti!”

Nel corso della giornata lungo via Rosselli ed in piazza del Popolo si potranno vedere tante performance sportive: basket, calcio, arti marziali, pesca sportiva, danza, fitness, ping-pong e persino il calciobalilla “umano”, che gli organizzatori dalla pagina di facebook annunciano essere un gran divertimento. L’evento sportivo aggrega anche persone provenienti dai Comuni limitrofi come i “ciclopasseggiatori” di Giugliano, che partiranno in bici da piazza Gramsci per raggiungere Qualiano in gruppo e partecipare alla giornata di sport, che resta aperta a chiunque con una semplice iscrizione. “E’  ’nu juorn ‘e sport” sarà anche una festa per le famiglie e mentre gli adulti si sfideranno nelle gare, i bimbi piccoli saranno accolti nelle aree dedicate a loro dove troveranno animatori, che li coinvolgeranno in tanti giochi.

Un plauso va anche a tutti i volontari ed agli imprenditori che con il loro contributo hanno reso possibile tutta la manifestazione, che ha tutti i presupposti per essere una grande festa collettiva, che “abbraccia la città”.