Rinviato al 18 maggio, causa maltempo, l’evento della pizza più lunga a Napoli

Rinviato al 18 maggio, causa maltempo, l’evento della pizza più lunga a Napoli

Sul palcoscenico di via Caracciolo sarà cotto un impasto lungo 2 km per superare il primato stabilito all’Expo di Milano


NAPOLI – Realizzare la pizza più lunga del mondo. Questo è l’intento con cui i pizzaioli napoletani scendono in pista per conquistare il nuovo Guinness World Record. L’appuntamento, inizialmente previsto per il 15 maggio sul lungomare di via Caracciolo con “L’unione fa la pizza…più lunga del mondo”, è stato rinviato al 18 maggio, mercoledì (QUI L’EVENTO FACEBOOK), promosso da “Caputo Il Mulino di Napoli“, leader nel settore della produzione di farina, e dall’APN – Associazione Pizzaiuoli Napoletani.

Per stabilire il primato e preparare la pizza più lunga mai realizzata prima saranno impegnati numerosi pizzaioli. Un impasto largo 40 centimetri  e lungo 2 km. Per la cottura della pizza saranno messi a disposizione cinque forni speciali e mobili realizzati e brevettati ad hoc per tentare di entrare nella storia. Si cercherà di superare il precedente record di 1 ,5 km  stabilito lo scorso anno ad Expo Milano.

Secondo programma, tutto dovrà essere pronto per le 18, quando i giudici saranno chiamati a valutare la certificazione del record. Subito dopo la pizza più lunga del mondo sarà tagliata e servita a tutti i presenti.