Tutela degli animali, stamani l’iniziativa del Comune di Melito e dell’Asl

Tutela degli animali, stamani l’iniziativa del Comune di Melito e dell’Asl

Circa 60 i cani padronali ai quali sono stati applicati gratuitamente i microchip di riconoscimento


MELITO – Tantissimi i cittadini che dalle 9:00 alle 13:00 di questa mattina, nel cortile della Casa Comunale, hanno portato i loro amici a quattro zampe, presso la Stazione Mobile dell’ASL Napoli 2 Nord, dove è stato possibile applicare, gratuitamente, un microchip di riconoscimento ai cani padronali.

“L’iniziativa di oggi si incardina in un percorso che riguarda le politiche a tutela degli animali – ha dichiarato la Vicesindaco con delega alla tutela degli animali, Marina Mastropasqua, che ha proseguito: Grande è la collaborazione quotidiana con la Consulta Volontari Animalisti che segue tutto quello che sul territorio riguarda gli animali da affezione e fino a questo momento sono stati già raggiunti importanti traguardi. Basta pensare, per fare solo qualche esempio, all’affidamento degli animali ad un canile molto più decoroso e vicino – rispetto al precedente – tanto da consentire alle nostre volontarie frequenti visite presso la struttura ed all’ istituzione delle colonie feline oltre all’attività effettuata periodicamente dall’ASL Na2Nord di sterilizzazione ed immissione sul territorio di numerosi cani randagi.

Nel ringraziare l’ASL per l’importantissimo contributo offertoci, ribadiamo la nostra profonda gratitudine alle volontarie della Consulta Animalisti di Melito che prestano gratuitamente il loro tempo al servizio di tutti gli animali del territorio.” “Siamo davvero soddisfatte per la bella mattinata appena trascorsa” – ha dichiarato Rosaria Grattagliano, presidente della Consulta Animalisti di Melito, proseguendo:
“Noi volontarie questa mattina ci siamo affiancate al personale dell’ASL Na2Nord offrendo il nostro supporto alle operazioni ed al contempo informando i cittadini sugli obblighi che esistono per gli animali da affezione e, in particolare, sull’applicazione del microchip.  A coloro che hanno mostrato perplessità abbiamo spiegato che i microchip non comportano alcun problema agli animali, non procurano ai cani fastidi fisici né psicologici per tutta la vita.
Si tratta di strumenti che hanno molteplici finalità: consentono il monitoraggio degli amici a quattro zampe rappresentando un ottimo deterrente all’abbandono e permettono di aggiornare costantemente l’anagrafe canina sul territorio. La cittadinanza ha accolto con piacere l’iniziativa, per questo ci attiveremo affinché se ne possano organizzare ancora altre sul tema.”