Far west in strada: gambizzato imprenditore di Sant’Antimo e agente di Polizia

Far west in strada: gambizzato imprenditore di Sant’Antimo e agente di Polizia

Il poliziotto era stato coinvolto nella caso della scomparsa della pen-drive dal covo di Michele Zagaria


CESA – Assume contorni inquietanti l’agguato di qualche ora fa a Cesa. In un primo momento era giunta solo la notizia del ferimento dell’imprenditore di Sant’Antimo Alessandro Luzopone, 44 anni. L’uomo è il titolare del negozio di piastrelle Idea Ceramiche.

Uno sconosciuto, con il volto coperto da un casco integrale, giunto a bordo di uno scooter honda sh, ha esploso alcuni colpi di pistola che lo hanno colpito alla gamba destra. L’uomo è stato ricoverato all’ospedale di Aversa.

Secondo gli ultimi aggiornamenti oltre all’imprenditore, è stato ferito anche il poliziotto Oscar Vesevo l’agente coinvolto nella sparizione della pen drive dal covo del boss dei casalesi Michele Zagaria. L’uomo sarebbe stato raggiunto da un colpo al piede e solo i successivi colpi avrebbero ferito di striscio l’imprenditore di Sant’Antimo.

L’agguato è avvenuto in via Federico II.