Favoreggiamento dell’immigrazione clandestina ed autocompattatori non a norma: arresti e sequestro

Favoreggiamento dell’immigrazione clandestina ed autocompattatori non a norma: arresti e sequestro

I fatti sono avvenuti in due comuni del casertano: Gricignano d’Aversa ed Arienzo. Nel primo comune in manette una coppia, nel secondo requisiti i mezzi, ritenuti non idonei


AGRO AVERSANO – I Carabinieri della Stazione di Gricignano di Aversa (CE), nella mattinata odierna, presso le case circondariali di Santa Maria Capua Vetere e Pozzuoli, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia nei confronti di Gaetano Della Monica, classe 1972 e di Immacolata Della Monica, classe 1974, entrambi di Castel Volturno (CE). I due sono gravemente indiziati del delitto di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina perché, in qualità di promotori ed organizzatori, in concorso con il ruolo di soli partecipi di altri due soggetti, un 50enne di Castel Volturno e di un cinquantacinquenne di Quarto (Na), gestivano una complessa organizzazione finalizzata al favoreggiamento della immigrazione clandestina ed alla irregolare permanenza nel territorio dello stato di cittadini extracomunitari provenienti dall’Iran, dalla Nigeria e dall’Ucraina, predisponendo allo scopo anche falsi matrimoni. Gaetano e Immacolata Della Monica, già destinatari di misura cautelare in data 17 novembre 2015, sono stati raggiunti dall’odierno provvedimento richiesto in virtù di specifiche aggravanti previste in materia di tratta di esseri umani.

I carabinieri della Stazione di Arienzo (CE), in quel centro, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno sottoposto a sequestro amministrativo, in quanto privi di copertura assicurativa, due autocompattatori utilizzati per la raccolta dei rifiuti differenziati per quel comune. I mezzi, di proprietà di due ditte con sede in San Felice a Cancello (CE), sono custoditi all’interno dell’area comunale a loro in uso.