Paziente semina il panico in ospedale: brucia le lenzuola e poi scappa

Paziente semina il panico in ospedale: brucia le lenzuola e poi scappa

L’uomo era ricoverato San Giovanni Bosco. Dopo alcune ore è tornato spontaneamente sotto le cure dei medici


NAPOLI – Ieri sera intorno alle 22, un paziente dell’ospedale San Giovanni Bosco ha seminato il panico tra le corsie del nosocomio. L’uomo, un 34enne, ha incendiato le lenzuola del suo letto e le ha gettate tra le scale dal secondo piano della struttura.

Il paziente è un tossicodipendente ed era ricoverato per uno scompenso epatico. Ieri è stato trovato a rubare sedati e, una volta scoperto, ha cominciato a minacciare medici e pazienti che cercavano di calmarlo. Una volta tornato in stanza ha cominciato a distruggere tutto quello che aveva a tiro: ha completamente smontato il suo letto e poi ha bruciato le lenzuola seminando scompiglio in tutto il reparto.

Il personale sanitario e i vigilantes hanno chiamato le forze dell’ordine ma il 34enne a quel punto ha fatto perdere le proprie tracce. L’uomo è poi rientrato spontaneamente intorno a mezzanotte ed è stato ripreso in cura dai medici.