Sfruttamento di lavoratori stranieri, decine di controlli lungo la Domitiana

Sfruttamento di lavoratori stranieri, decine di controlli lungo la Domitiana

Durante i controlli sono state identificate 27 persone, tra cui due minorenni


CASERTA – Come convenuto  in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto,  sono stati  disposti con Ordinanza del Questore di Caserta,  servizi straordinari interforze per  far fronte al  fenomeno del “caporalato”  e allo sfruttamento dei lavoratori stranieri.

Gli agenti della Polizia di Stato, dell’ Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, nelle prime ore della  mattinata di ieri , hanno setacciato i territori dei comuni di   Sessa Aurunca,  Castel Volturno, Villa Literno ,Casal di Principe, Mondragone, Maddaloni, San Felice a Cancello e zone limitrofe  al fine di contrastare  il fenomeno del reclutamento di mano d’ opera a bassissimo costo da impiegare  nel settore agricolo , attraverso intermediari senza scrupoli.

Nel corso dei controlli sono state identificate complessivamente 27 persone di diverse nazionalità.

Lungo la Domitiana, nel territorio del Comune di Mondragone,  gli agenti hanno  controllato due veicoli Ford Transit con targa bulgara. Il primo trasportava 17 persone  tra cui due minori mentre a bordo del secondo vi erano due  individui. Tutti gli occupanti dei due veicoli, di nazionalità bulgara e privi di documenti,   sono risultati lavoratori “ in nero” ed una donna S.D., 31enne, nata in Bulgaria e domiciliata a Mondragone, ritenuta intermediaria  per i lavori agricoli, è stata denunciata alla competente Autorità Giudiziaria.

Un ragazzo  di 16 anni è stato affidato ai genitori mentre una 17enne è stata affidata ai servizi sociali.