Compiva estorsioni per conto del clan dei casalesi: arrestato

Compiva estorsioni per conto del clan dei casalesi: arrestato

Franco Necci, 40 anni, si era recato, con dei complici, dai titolari di una ditta chiedendo loro 10mila euro


VILLA DI BRIANO (CE) – Carabinieri del Comando Stazione di Frignano, hanno eseguito un ordine di carcerazione, emesso dalla Corte Appello di Napoli – ufficio esecuzioni penali, nei confronti di Franco Necci, classe 1976, di Villa di Briano. L’uomo deve espiare la condanna  alla reclusione di un anno, mesi 4  e giorni 18, per il reato di Tentata estorsione in concorso, aggravata dal metodo mafioso, commesso il 22.4.2014 in Cancello ed Arnone (Ce) e per il quale era stato sottoposto agli arresti domiciliari. In quella circostanza, si ricorda, Necci, unitamente ad altri due soggetti fu tratto in arresto, in flagranza di reato di tentata estorsione ai danni dei titolari di una ditta di Cancello ed Arnone. I carabinieri nello specifico, dopo aver accertato, attraverso attività d’indagine, che Necci ed i suoi complici, in diverse circostanze, a partire dal 18.04.2004 si erano recati dalle vittime formulando una richiesta estorsiva di 10.000 euro per conto del clan dei casalesi, li bloccarono ed arrestarono appena dopo che questi avevano formulato l’ennesima pretesa di denaro. L’arrestato, è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (Ce).