La Resit al Question Time della Camera, Segoni: “Governo prende tempo, non c’è progettualità”

La Resit al Question Time della Camera, Segoni: “Governo prende tempo, non c’è progettualità”

Il ministero dell’ambiente al deputato di Alternativa Libera: “Bisogna aspettare gli altri gradi di giudizio del processo per agire contro i responsabili”

@Saverio Nappo

GIUGLIANO – 24 ore dopo la visita del governatore della regione Campania De Luca, che ha dato il via ai lavori di messa in sicurezza, l’ex discarica Resit approda alla Camera dei Deputati. Durante la seduta di Question Time, infatti, il parlamentare Samuele Segoni di Alternativa Libera ha interpellato il ministero dell’ambiente sulla vicenda. A rispondere è stato il sottosegretario Silvia Velo, specificando che sono stati stanziati 5 milioni per la messa in sicurezza e che prima di poter agire direttamente contro i responsabili bisognerà attendere che il processo, celebrato in primo grado con la condanna di Cipriano Chianese a 20 anni, attraversi tutti i gradi di giudizio.

Non una posizione netta, quindi, da parte del governo. Nella controrisposta l’ex cinquestelle ha sottolineato come manchi progettualità sull’intera area interessata, nonostante un evidente disastro ambientale che porterà danni per decenni.