Napoli, maltrattamenti, spaccio, furti: arresti in diverse zone della città

Napoli, maltrattamenti, spaccio, furti: arresti in diverse zone della città

In manette, a Borgo Loreto, un uomo che ha picchiato e derubato la propria moglie


NAPOLI – I carabinieri del nucleo radiomobile di napoli hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un 57enne di Borgo Loreto, a Napoli, già noto alle forze dell’ordine. L’uomo è stato bloccato su via Loffredi, mentre tentava la fuga, immediatamente dopo aver aggredito la moglie 51enne per sottrargli 145 euro in denaro contante e il suo telefono cellulare. Soldi e telefono sono stati rinvenuti nelle tasche dell’uomo e restituiti alla proprietaria. La donna è stata medicata per lesioni guaribili in 3 giorni. Con successive verifiche i militari dell’Arma hanno accertato che l’uomo maltrattava la moglie con analoghi comportamenti da circa 3 anni. L’arrestato è stato tradotto nel carcere di Poggioreale.

A Piazza Garibaldi, i carabinieri del nucleo operativo della compagnia Napoli Poggioreale hanno arrestato per spaccio e detenzione di stupefacenti Ceesay Musa, 20 anni, del Gambia, incensurato, Evra Macalo, 22 anni, del Gambia, pregiudicato, Gullwe Sidc, 27 anni, del Mali, incensurato, Heshar Jan, 27 anni, del Gambia, già noto alle forze dell’ordine, Idrisa Bech, 21 anni, del Gambia, incensurato, Nortey Isaac, 29 anni, del Ghana, già noto alle forze dell’ordine, tutti senza fissa dimora. Gli arrestati sono stati notati su via Carriera Grande, in un articolato sistema di spaccio, mentre cedevano stupefacenti a diversi acquirenti, in particolare hanno spacciato una dose di eroina ad un giovane del luogo.Bloccati e perquisiti, l’acquirente è stato trovato in possesso di 0,5 grammi di eroina appena acquistata per uso personale, mentre i pusher, complessivamente, di 3 stecchette di hashish, del peso totale di 4 grammi, vario materiale per il confezionamento dello stupefacente e 185 euro in denaro contante, ritenuti provento d’illecita attività. L’acquirente è stato segnalato alla prefettura quale consumatore di stupefacenti. Gli arrestati sono stati tradotti nel carcere di Poggioreale.

Nella zona del Corso Vittorio Emanuele, i carabinieri del nucleo operativo della compagnia Napoli Centro, questa notte, hanno arrestato per tentato furto aggravato Giuseppe Paduano, 21 anni, residente in via Emilio Scaglione, già noto alle forze dell’ordine. Il giovane è stato sorpreso e bloccato sul Corso Vittorio Emanuele, altezza vico Canalone all’Olivella, mentre, insieme ad un complice in via d’identificazione, tentava la fuga immediatamente dopo aver rubato uno scooter in sosta di proprietà di una 25enne del luogo. Il complice è riuscito a far perdere le sue tracce. Lo scooter, un fiammante Peugeot Tweet, è stato restituito all’avente diritto. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato nella sua abitazione ai domiciliari in attesa di rito direttissimo.