Napoli, tenta il suicidio dal cornicione del cavalcavia: bloccato in tempo dai poliziotti

Napoli, tenta il suicidio dal cornicione del cavalcavia: bloccato in tempo dai poliziotti

Cinque agenti sono saliti sul ponte e si sono arrampicati sulla griglia, scavalcando i 2 metri di recinzione e raggiungendo l’uomo


NAPOLI – Ha tentato il suicidio a Napoli, quartiere Pianura, stamane poco prima di mezzogiorno. Protagonista della vicenda un 34enne napoletano che, come riporta ilmattino.it, aveva scavalcato la griglia di protezione del cavalcavia in via Sartania, con l’intento di lanciarsi nel vuoto. La tragedia è stata evitata solo grazie ad una pattuglia di poliziotti in borghese che è intervenuta tempestivamente, notando l’uomo che si sporgeva dal cornicione esterno del ponte. In  cinque, tra i poliziotti del Commissariato di Pianura, sono saliti sul ponte e si sono arrampicati sulla griglia, scavalcando i 2 metri di recinzione e raggiungendo l’uomo. Gli agenti sono riusciti a cinturare l’uomo stringendogli intorno un’imbracatura che ha impedito il peggio.

Il 34ennne ha comunque cercato di lanciarsi ma, una volta stretto dalla cintura dei poliziotti, è rimasto a penzoloni per qualche secondo per poi essere riportato sul cornicione e all’interno del cavalcavia dai cinque poliziotti che erano ancorati a lui, tre in borghese e due in divisa. L’aspirante suicida è ricoverato all’ospedale San Paolo a causa delle contusioni e delle escoriazioni riportate. Soccorsi  anche i poliziotti, rimasti lievemente feriti.

Foto: immagine di repertorio