Diego D’Alterio entra in consiglio. Pericolo discarica, attacchi bipartisan a De Luca

Diego D’Alterio entra in consiglio. Pericolo discarica, attacchi bipartisan a De Luca

Il primo dei non eletti del PD prende il posto dell’ex candidato sindaco Guardascione


GIUGLIANO – Doveva essere un consiglio lampo, necessario all’ufficializzazione dell’ingresso tra i banchi dell’assise di Diego D’Alterio, primo dei non eletti tra le fila del PD, che prende il seggio lasciato vuoto da Francesco Guardascione, dimessosi nell’ultima seduta. Ma i rumors secondo cui una nuova, enorme discarica ed un impianto per il trattamento dell’umido stiano per arrivare a Giugliano hanno inevitabilmente acceso il dibattito consiliare.

A prendere parola, per la maggioranza, è stato il consigliere Franco Carlea, che ha chiesto al sindaco Poziello di fare chiarezza ed intervenire per scongiurare il pericolo, come per altro prevede la legge e come dichiarato dal governatore regionale De Luca in campagna elettorale: chi ha già dato sarebbe stato al sicuro dalla creazione di nuovi siti. A fargli eco, sul versante opposto, sono stati Nicola Pirozzi, Alfonso Sequino, Vincenzo Basile, Luigi Guarino e Nicola Palma. Nei loro interventi hanno più volte invitato tutta l’assise a prendere una posizione netta e, nel caso, a valutare l’ipotesi delle dimissioni in massa.

Spazio poi alla ratifica dell’ingresso di D’Alterio, già in consiglio comunale nella precedente amministrazione, che al termine della seduta si è espresso così: