Lui si sposa e i ladri gli entrano in casa: rovinata la festa di una coppia del napoletano

Lui si sposa e i ladri gli entrano in casa: rovinata la festa di una coppia del napoletano

A guardia della villa c’era un vicino di casa che è stato picchiato e immobilizzato da una banda di 5 malviventi. Ingente bottino per i malviventi: oro, contanti e anche due pistole


ACERRA – Brutta disavventura per un 32enne di Acerra: mentre lui era in chiesa per sposarsi, una banda di ladri gli ha svaligiato l’appartamento. Ci troviamo in località Pezzalunga, una frazione isolata di Acerra. Intorno alle due del pomeriggio quando cinque persone, tutti stranieri e con il volto coperto, sono entrati nel villino dello sposo. Sul posto c’era un vicino che aveva il compito di sorvegliare la casa: la gang lo ha prima picchiato e poi immobilizzato.

Mentre due persone lo tenevano fermo, gli altri tre hanno cominciato a frugare per casa. Sapevano come muoversi: prima hanno aperto un armadio blindato dove all’interno c’erano due pistole e un fucile, poi hanno trovato il posto in cui erano nascosti soldi e gioielli. Il bottino è stato di due pistole – una calibro 38 e una 7.65 -, diversi monili d’oro e 500 euro.

Il raid si è concluso in pochi minuti. Quando i malviventi sono andati via, il vicino di casa ha avvertito lo sposo che ha dovuto interrompere la cerimonia per sincerarsi di quanto accaduto. È molto probabile che i ladri conoscessero bene gli spostamenti delle loro vittime e che abbiano deciso di colpire proprio durante il matrimonio. Il giorno successivo, il 32enne si è recato presso il commissariato di Acerra per sporgere denuncia. Sono ancora in corso le indagini ma secondo gli inquirenti potrebbe trattarsi della stessa banda di ladri che da diverso tempo agisce nel territorio di Acerra e in alcune zone del casertano.