Napoli, caos funicolare. Ecco tutti i servizi sostitutivi, ma i cittadini protestano

Napoli, caos funicolare. Ecco tutti i servizi sostitutivi, ma i cittadini protestano

La tratta centrale resterà chiusa per i prossimi 10 mesi. Il provvedimento dura da soli 4 giorni ma è già polemica


NAPOLI – La funicolare di Napoli, fondamentale mezzo di trasporto per tanti studenti e lavoratori, resterà chiusa per i prossimi 10 mesi per lavori di manutenzione ordinaria. Il provvedimento dell’azienda che la gestisce, l’Anm, ha creato non poche polemiche considerato che i servizi sostitutivi non sembrano, almeno al momento, essere all’altezza. Il problema è duplice: i cittadini chiedono che le corse delle altre funicolari vengano intensificate ma l’azienda, per motivi di turnazione per le ferie, ha personale ridotto in questo periodo. Nonostante questo, tra turisti ed i molti napoletani che sono rimasti in città, il numero di potenziali utenti resta invariato e quindi il problema rimane.

Da venerdì 12 agosto- come riportato da ilmattino.it- il servizio sostitutivo navetta bus 635 già attivo sulla tratta via Palizzi-piazza Vanvitelli, fino al termine dei lavori di revisione in corso alla Centrale, prolunga il percorso in via Morghen per consentire all’utenza di utilizzare in alternativa anche la Funicolare di Montesanto per raggiungere la fermata intermedia del Corso Vittorio Emanuele e la stazione di valle di piazza Montesanto in centro città. Il minibus 635, lo ricodiamo, resta attivo tutti i giorni dalle ore 6 alle 23,30, con una frequenza di 30 minuti. Per l’intera durata dei lavori, inoltre, resta accessibile anche la stazione intermedia Petraio-Palizzi per facilitare il passaggio dell’utenza da una strada all’altra. Per i passeggeri disabili, fanno sapere dalla direzione dell’Anm è attivo il servizio taxi gratuito a chiamata con le cooperative convenzionate con l’azienda di trasporti «Basta contattare i numeri 081/5594480 e 081/5594481 dalle ore 6,30 a mezzanotte e trenta. «La prenotazione – è scritto in una nota – va effettuata almeno 24 ore prima comunicando il nominativo della persona trasportata, orario e giorno, luogo di partenza e di arrivo». Sempre da piazza Vanvitelli per raggiungere via Toledo, è possibile utilizzare la metropolitana Linea 1 dalla fermata Vanvitelli.

Per il corso Vittorio Emanuele dalla vicina fermata di Via Cimarosa (funicolare di Chiaia) si raggiunge la fermata intermedia di corso Vittorio Emanuele (altezza Parco Grifeo Via del Parco Margherita) dove si può effettuare l’interscambio con la linea bus C16 e la linea bus 128. Alla stazione funicolare di valle della Funicolare di Chiaia Parco Margherita infine, è possibile effettuare a pochi passi l’interscambio in piazza Amedeo con la Linea 2 metropolitana diTrenitalia. Da venerdì 12 agosto inoltre, la linea bus 128 modifica temporaneamente il capolinea in piazza Vanvitelli a supporto del dispositivo sperimentale di traffico in vigore al Vomero. Il percorso diventa anche più comodo per quanti con la navetta bus 635 raggiungono da via Palizzi lo stazionamento di piazza Vanvitelli per spostarsi con gli altri mezzi su gomma e ferro dell’Azienda Napoletana Mobilità.

«Si precisa che i dispositivi e le modifiche apportati al servizio potranno subire ulteriori aggiustamenti, per venire incontro alle esigenze via via espresse dalla clientela e dalle Municipalità con cui l’Azienda Napoletana Mobilità è costantemente aperta al dialogo» conclude la nota. Per ulteriori informazioni si può contattare il numero verde 800639525, Facebook , Twitter, gli infopoint di stazion e il sito www.anm.it.