Rissa scoppiata in seguito a palpeggiamenti ad una minorenne. Arrestato sorvegliato speciale

Rissa scoppiata in seguito a palpeggiamenti ad una minorenne. Arrestato sorvegliato speciale

E’ accaduto al Porto di Pozzuoli. Carlo Avallone, 29 anni, aveva aggredito altri giovani e preso a calci la volante della polizia


POZZUOLI – L’aver palpeggiato una ragazzina di 14 anni ha innescato una furibonda rissa nella zona del porto di Pozzuoli ove, grazie all’intervento della Polizia di Stato, nella serata di ieri, è stata ripristinata la calma. Gli agenti della sezione “Volanti” del Commissariato di P.S. Pozzuoli, infatti, sono intervenuti, poco prima delle 20,00 in ausilio degli agenti della Polizia Locale per una persona, a torso nudo e con evidenti ferite, che li stava minacciando. L’uomo, Carlo Avallone di 29 anni, un sorvegliato speciale dalla P.S., all’arrivo della Polizia ha continuato nella sua condotta, scagliando calci e pugni nei confronti degli agenti.

Con non poche difficoltà, i poliziotti hanno bloccato l’uomo che, nonostante i vari tentativi infruttuosi di calmarlo, ha danneggiato anche la volante, motivo per il quale è stato arrestato perché responsabile dei reati di violenza, minacce, resistenza e lesioni a P.U., oltre ad essere indagato per violazione alla misura a cui è sottoposto. I due agenti hanno riportato contusioni guaribili in pochi giorni. Nel prosieguo delle indagini, i poliziotti hanno accertato che il sorvegliato speciale era venuto alle mani con 3-4 giovani che, poco prima, avevano infastidito una 14enne palpeggiandola. L’intervento della Polizia Locale aveva messo in fuga i molestatori con i quali il 29enne era venuto alle mani. I poliziotti hanno condotto il Sorvegliato Speciale alle camere di sicurezza della Questura, in attesa della celebrazione del rito per direttissima previsto per stamane.