Delitto Caivano: il primo banco di prova per i presunti orchi del Parco Verde

Delitto Caivano: il primo banco di prova per i presunti orchi del Parco Verde

Oggi, al Tribunale di Napoli Nord ci sarà la prima udienza per Titò Caputo e Marianna Fabozzi


CAIVANO – Oggi, al tribunale di Napoli Nord si mette un primo punto fermo alla tragedia del ghetto che improvvisamente è diventato oggetto d’interesse nazionale. Il Parco Verde, dove gli omicidi di camorra a un certo punto non hanno più fatto notizia.

Una storia di orrori quella di Fortuna, 6 anni, molestata e poi gettata dalla finestra di un sesto piano. Una storia di bugie, false informazioni, decine di testimonianze che nel corso delle indagini potrebbero aver sepolto per sempre la verità.

I giudici stamattina ascolteranno le figlie della Fabozzi. Se la loro è la voce della verità lo deciderà il processo che oggi il gup sarà chiamato a disporre. Il primo banco di prova, il primo appuntamento in tribunale per Titò Caputo e Marianna Fabozzi, presunti orchi del Parco Verde.