La città non è adeguata per chi affetto da autismo, l’appello di una madre

La città non è adeguata per chi affetto da autismo, l’appello di una madre

Donato deve compiere 8 anni e non riesce a raggiungere la propria scuola

@Rossella Palmieri

QUARTO – Mena ha 28 anni, è una ragazza madre come molte oggi ma con qualcosa che la rende ugualmente diversa, suo figlio Donato Pio (8 anni da compiere) è affetto da autismo. Questo dato non dovrebbe essere speciale, non dovrebbe farla sentire in lotta con il quotidiano, invece è così. Perché a Quarto è così.

cronacaflegrea.it la donna racconta la sua storia e lancia un disperato appello alle istituzioni, particolarmente al sindaco Rosa Capuozzo, affinché si rendano i trasporti pubblici/scolastici adeguati per bambini con disabilità. “Raggiungere la scuola è un’impresa, cambio di pullman, arrivare a piedi alla stazione, col bel tempo si può fare ma d’inverno? Non è sostenibile la situazione”.

Quella di Mena pare una storia isolata, così come la condizione di suo figlio, ma i disagi causati dalla mancanza di strutture adeguate, particolarmente quella dei trasporti, non incide solo a far sentire estraniato un soggetto affetto da disabilità ma anche tutti gli altri, che come lui ogni giorno sono costretti a svegliarsi all’alba per raggiungere anche posti vicini.

Si spera che questo appello raggiunga chi interessato e faccia sentire Donato più vicino alla scuola e Mena più vicina alla propria città.