Mugnano, installata la centralina Arpac per il monitoraggio dell’inquinamento dell’aria

Mugnano, installata la centralina Arpac per il monitoraggio dell’inquinamento dell’aria

Sarnataro: “Mio dovere tutelare la salute dei miei concittadini”


MUGNANO – Continua la battaglia in difesa dell’ambiente da parte dell’Amministrazione targata Sarnataro. Questa mattina, su richiesta del sindaco, i tecnici dell’Arpac hanno installato un laboratorio mobile per il monitoraggio della qualità dell’aria sul territorio. La centralina è stata posizionata nel parcheggio adiacente la scuola Siani. “In questo modo verrà quotidianamente monitorata la presenza di inquinati nell’aria come biossido di azoto, monossido di carbonio, ozono, benzene e biossido di zolfo – spiega l’assessore all’Ambiente Mariarosaria Di Guida – A fine mese l’Arpac ci invierà un report necessario per capire se la presenza delle polveri sottili nell’aria rientra nella norma”.

Da Mercoledì i dati di monitoraggio saranno pubblicati in tempo reale sul sitowww.arpaccampania.it. “In un territorio come il nostro, a ridosso della Terra dei Fuochi e dove spesso si verificano roghi tossici e sversamenti illegali di rifiuti, è fondamentale monitorare costantemente la qualità dell’aria che respiriamo – dichiara il sindaco Luigi Sarnataro – La salute dei cittadini è una mia diretta responsabilità. Per questo, oltre ad incentivare l’arrivo di bus a metano,  ho richiesto all’Arpac l’installazione di un laboratorio mobile che possa darmi dei dati chiari e certi, così da stabilire le azioni da intraprendere per tutelare la salute dei miei concittadini. Anche questa è rivoluzione culturale”.