Tiziana Cantone, la ragazza del video hard diffuso sui social, si è uccisa

Tiziana Cantone, la ragazza del video hard diffuso sui social, si è uccisa

La 31enne, distrutta dalla vergogna, si è impiccata nella sua casa


MUGNANO DI NAPOLI – Tiziana Cantone, la protagonista di un video hard diffuso dapprima su Whatsapp e poi su Facebook e Twitter, si è suicidata nel suo appartamento di Mugnano. La ragazza, 31 anni e tanta vergogna provata dopo il video diffuso dapprima da alcuni conoscenti, cui lo aveva inviato, poi da migliaia di utenti web, non ha retto  togliendosi la vita nella casa che condivideva con la madre, dopo aver provato a cambiare identità trasferendosi in Toscana.

Non più tardi di qualche giorno fa- come riporta il corrieredelmezzogiorno.it- il suo nome è tornato agli onori della cronaca, stavolta per una sentenza che avrebbe potuto garantirle, finalmente, il diritto all’oblio. L’avvocato della ragazza Roberta Foglia Manzillo aveva infatti citato in giudizio Facebook Ireland, Yahoo Italia, Google e Youtube e le persone coinvolte nella diffusione dei video, ottenendo un provvedimento d’urgenza atto a rimuovere dal web qualsiasi pagina che facesse riferimento a Tiziana e a quelle immagini.

La ragazza si sarebbe, secondo alcune testimonianze, suicidata impiccandosi con un foulard nella sua abitazione a Mugnano, in via Rossetti.