Traffico in tilt e bambini bloccati a scuola, situazione surreale a Giugliano

Traffico in tilt e bambini bloccati a scuola, situazione surreale a Giugliano

Le lamentele arrivano soprattutto dai genitori che dichiarano di sentirsi abbandonati dal Comune


GIUGLIANO – La scuola è appena iniziata e con essa scoppia già l’ennesima protesta da quella parte di cittadinanza che si sente abbandonata dal Comune.

Ingorghi,sensi di marcia invertiti e bambini costretti ad attendere i genitori – bloccati nel traffico – oltre l’orario scolastico. Questa la situazione che si è verificata questa mattina a Lago Patria dopo che la campanella dell’ultima ora di lezione.

“I nostri figli sono rimasti con le maestre ben oltre l’orario di scuola” commentano alcune mamme in strada, “abbiamo impiegato un’ora per percorrere un brevissimo tratto di strada diventato impraticabile”.
Due gli istituti coinvolti nel caos, l’VIII circolo didattico e la scuola media Don Salvatore Vitale in Via Signorili a Patria. Auto in sosta a motori spenti ed autisti in strada.

“Questa situazione tende sempre a peggiorare” continuano i genitori, “oggi le scuole elementari e medie hanno terminato le lezioni in contemporanea con l’asilo e questo ha generato un ingorgo senza precedenti. Le infrazioni commesse dagli automobilisti tendono a peggiorare le cose e non si vede un vigile in strada. Ormai siamo sempre più periferia di un comune che non ci tutela. Chiediamo sorveglianza e sicurezza per noi e per i nostri figli”.