Trovato in casa con ustioni su tutto il corpo: muore dopo giorni di agonia

Trovato in casa con ustioni su tutto il corpo: muore dopo giorni di agonia

Arcangelo Iodice, ingegnere, si trovava nella sua villa ed è stato visto scappare avvolto dalle fiamme. Forse non veritiera la testimonianza della moglie


CASERTA – Arcangelo Iodice, l’ingegnere rimasto ustionato su quasi tutto il corpo per circostanze ancora da chiarire, è morto. L’uomo era stato trovato sabato scorso nella sua abitazione, ad Ercole, frazione di Caserta. Nella sua villa era avvenuto un improvviso incendio che ne ha causato ustioniovunque. L’unica informazione certa sulla sua tragica fine è la corsa che l’uomo ha compiuto dalla sua cucina al terrazzo ed era già avvolto dalle fiamme. Trasportato d’urgenza all’ospedale Cardarelli di Napoli, in terapia intensiva, non ce l’ha fatta dopo 3 giorni di agonia. L’ingegnere era sposato con la peruviana Maria Campos che, ha dichiarato, non era presente in casa ma si trovava nel suo negozio in via Colombo, a Caserta. Secondo quanto riportato da corrieredeicaserta.it, invece sembrerebbe che la donna era invece nella villa, ubicata in via San Francesco d’Assisi ad Ercole.

Foto: casertace.net