Agguato da film: i killer lo sorprendono dal barbiere ma lui si salva

Agguato da film: i killer lo sorprendono dal barbiere ma lui si salva

Decisivo l’intervento di alcuni agenti di pattuglia. Il commando,, prima di scappare, ha esploso una raffica contro la vetrina del negozio


NAPOLI – Poteva essere un altro agguato. Un altro morto ammazzato dalla camorra ma grazie alla prontezza di riflessi di due agenti del commissariato di Pianura, i killer hanno mancato il loro bersaglio.

Ieri sera, nel quartiere Pianura, quattro persone a bordo di due moto di grossa cilindrata sono passati sotto gli occhi di due agenti in servizio. Quelle facce e quell’atteggiamento sospetto hanno fatto scattare la molla ai poliziotti che hanno deciso di seguirli.

I sicari volevano sorprendere la vittima designata mentre si trovava in un negozio di barbiere a corso Duca d’Aosta. Gli agenti sono arrivati giusto in tempo. Due persone armate erano scese dai mezzi per dirigersi verso la barberia. Alla vista delle forze dell’ordine hanno deciso lasciar perdere ma prima di scappare hanno esploso alcuni colpi contro la vetrina del negozio.

La vittima, una persona legata al clan Marfella, e il proprietario si erano rifugiati in bagno. Gli investigatori ritengono che il mancato agguato di ieri sera sia riconducibile ad una faida tra i clan del posto e alcuni esponenti del clan Romano, famiglia egemone nella zona di Cavalleggeri d’Aosta.

 

ce.