Auchan aperto anche il 26 dicembre, i dipendenti protestano: «Condizioni disumane»

Auchan aperto anche il 26 dicembre, i dipendenti protestano: «Condizioni disumane»

Protocollata una richiesta di incontro con il sindaco Poziello firmata da oltre 500 lavoratori


GIUGLIANO – C’è agitazione tra i tanti dipendenti del parco commerciale Auchan, dopo che nei giorni scorsi è arrivata a tutti gli operatori una circolare in cui si comunicava il calendario lavorativo delle festività natalizie. Motivo del malcontento, tra gli altri, il dover lavorare anche a Santo Stefano, ovvero il 26 dicembre. In un documento protocollato al comune sottoscritto con oltre 500 firme i lavoratori chiedono un incontro con il sindaco di Giugliano, Antonio Poziello.

Nella lettera si sottolinea come – in quella occasione – l’ipermercato situato all’interno della galleria resterà chiuso, così come lo stesso parco commerciale Auchan di Mugnano. I dipendenti si dicono pronti a rivolgersi anche al presidente dell’autorità anticorruzione Cantone ed al cardinale Sepe. Qualora il loro appello dovesse restare inascoltato sono pronti ad inscenare una grande protesta proprio in occasione del 26 dicembre, ad alcuni sarebbero giunte anche delle non troppo velate minacce riguardo la loro posizione lavorativa: è per questo motivo che li abbiamo ascoltati senza mostrarne il volto e camuffandone la voce. In attesa di una replica da parte di Auchan, questo è quanto ci hanno raccontato: