Bimba di Giugliano morta per una diagnosi sbagliata. Scarcerata la coppia di pediatri “abusivi”

Bimba di Giugliano morta per una diagnosi sbagliata. Scarcerata la coppia di pediatri “abusivi”

La piccola Asya aveva un tumore. La coppia di coniugi l’aveva curata con la tachipirina


GIUGLIANO – Angelo Coronella e la moglie Ersilia Pignata sono stati scarcerati per un vizio di notifica ma non potranno risiedere in provincia di Caserta. La coppia di pediatri “abusivi” che con una diagnosi sbagliata causarono la morte della piccola Asya Bosco, la bimba di Giugliano affetta da una grave forma tumorale e curata come un’infiammazione ai reni.

IL DRAMMA DI ASYA

LA MAMMA: “CURAVANO IL TUMORE CON LA TACHIPIRINA”

Domani, per la morte della piccola giuglianese ci sarà un’udienza preliminare dove il gup di Napoli Nord dovrà stabilire se disporre il processo per la coppia di Casal di Principe. I due sono già sotto processo con l’accusa di omicidio colposo per la morte di un’altra bambina, Patrizia Vassallo, anche lei deceduta dopo una diagnosi sbagliata.