Camorra, sconti di pena per sei tra i condannati del clan Mallardo

Camorra, sconti di pena per sei tra i condannati del clan Mallardo

Ridotte, in appello, le condanne per gli esponenti della cosca criminale egemone a Giugliano


NAPOLI – La Corte d’Appello di Napoli ha ridotto le sentenze di condanna  per i capi ed i reggenti del clan camorristico dei Mallardo, attivo a Giugliano. Queste le condanne, con i relativi sconti, per gli imputati, tutti accusati, a vario titolo di associazione a delinquere di stampo mafioso con annessa estorsione.

– Giuliano Amicone: 8 anni (in primo grado 8 anni 5 mesi)
– Francesco Napolitano: 8 anni (in primo grado 16 anni)

– Biagio Micillo: 6 anni(in primo grado 10 anni e 8 mesi)
– Marino Sessa: 6 anni (in primo grado 9 anni e 2 mesi)
– Michele Di Nardo: 6 anni (in primo grado 8 anni)

– Raffaele Mallardo: 8 anni (in primo grado 14 anni)

Messi fuorigioco i vertici del clan, anche con questi  arresti e condanne, si è innescata una faida all’interno della cosca che sta portando a diversi episodi di criminalità a Giugliano a causa di nuove leve che cercano di soppiantare i vecchi capoclan.