Carla Fracci sceglie Napoli per la celebrazione dei suoi 80 anni

Carla Fracci sceglie Napoli per la celebrazione dei suoi 80 anni

La famosa ballerina milanese sorprende tutti: sarà al San Carlo e non alla Scala, teatro in cui si è sempre identificata


NAPOLI – Il nome Fracci è indissolubilmente legato ad una parola: danza.

Sempre elegante e fiera nonostante il passare del tempo Carla Fracci è l’ultima grande diva del balletto italiano che ha duettato con i più grandi: da Nureyev a Barishnikov , fino alla star del balletto, Roberto Bolle.

La Fracci ha solcato i palcoscenici di tutto il mondo e in tutto il mondo ha potuto portare il suo cavallo di battaglia: Giselle, il balletto che meglio esemplifica i sentimenti di amore, dolore, gioia e passione, tipici del romanticismo che, da lei magistralmente interpretati, l’hanno consacrata come una delle più grandi ballerine del Novecento.

Ma questa volta, la celebre ballerina milanese non sarà presente alla prima del balletto al Teatro La Scala, scegliendo per la celebrazione dei suoi 80 anni Napoli e il Teatro San Carlo.

Come riporta La Repubblica, a spiegarne le ragioni è il marito Beppe Menegatti: “La Scala ha organizzato tutto molto in fretta senza concordare nulla in precedenza. Solo il San Carlo ha organizzato con ordine le celebrazioni, coinvolgendoci e concordando con gli artisti le date e i tempi.”

Prossimamente arriveranno a Napoli per iniziare le prove dello spettacolo che si terrà nelle date tra il 26 e 27 ottobre.

Grande merito va riconosciuto al programma proposto dal teatro lirico napoletano: il doppio appuntamento, intitolato “Gala Carla Fracci – La Musa della Danza. Auguri Carla!”, avrà due figure centrali: la ballerina milanese, in scena per uno speciale cammeo, e il marito, che sarà alla regia.

“Credo di aver dato tanto a Milano, ma Napoli è stata molto generosa: mi festeggerà con due serate di gala.” Conclude la signora della danza.