Choc nel Napoletano: investe e uccide l’amante della moglie

Choc nel Napoletano: investe e uccide l’amante della moglie

Un pizzaiolo ha travolto con la sua auto e ucciso il geometra comunale


AGEROLA – È stato probabilmente sopraffatto da un impeto di gelosia, ha perso il controllo, e ha investito colui che riteneva essere l’amante della moglie, uccidendolo. L’episodio si è verificato in via Coppola ad Agerola, comune della provincia di Napoli sui Monti Lattari. Il marito geloso, 47 anni, a bordo della propria auto, ha ingranato la marcia e si è diretto a tutta velocità contro il 58enne, dipendente comunale e geometra, che è stato travolto in pieno dall’automobile ed è morto. A nulla sono valsi infatti i soccorsi degli operatori e la corsa all’ospedale “San Leonardo” di Castellammare di Stabia, dove l’uomo è morto a causa delle gravissime ferite riportate nell’impatto.

Sul luogo dell’omicidio sono giunti immediatamente i carabinieri del luogo e quelli del Nucleo Operativo della Compagnia di Castellammare, che hanno effettuato i primi rilievi per appurare l’esatta dinamica dell’incidente, che appare poco chiara. Inoltre, gli inquirenti stanno interrogando l’omicida, per definire con esattezza la sua posizione in merito all’omicidio del presunto rivale in amore. Il 47enne, separato dalla moglie, era convinto che la vittima avesse intrapreso una relazione con la ex coniuge.

ANCHE IL FRATELLO MORI’ AMMAZZATO Agli inizi degli anni ’90 un fratello del geometra Medaglia, Maurizio, a soli 19 anni fu vittima di un agguato camorristico. Aveva offerto la sua testimonianza per risalire agli autori di un furto in un negozio d’abbigliamento.