Litigano in piazza: 17enne ucciso a colpi di pistola. Ferito il suo amico

Litigano in piazza: 17enne ucciso a colpi di pistola. Ferito il suo amico

Il ragazzo non aveva precedenti e si presume che, alla base della tragedia, ci sia stata una discussione per futili motivi


SAN SEVERO – Un ragazzo di 17 anni, Mario Morelli, originario di Eboli, nel Salernitano, è stato ucciso nella tarda serata di ieri con un colpo di pistola all’addome, pare dopo un litigio con alcune persone avvenuto in piazza del Carmine, a San Severo.

Entrambi, dopo la sparatoria, sono stati trasportati all’ospedale Masselli Mascia di San Severo, dove però il diciassettenne è morto. Sull’episodio indagano la Squadra Mobile di Foggia e il commissariato di San Severo.

Morelli non aveva precedenti (ad eccezione di una segnalazione per guida senza patente perché non ancora conseguita) e si presume che, alla base della tragedia, ci sia stata una discussione per futili motivi. Sul posto, gli agenti della squadra mobile di Foggia e i colleghi del commissariato cittadino che hanno acquisito le telecamere della videosorveglianza delle attività della zona. Sul posto, la scientifica ha recuperato quattro bossoli calibro 9×21.

Secondo alcune indiscrezioni, la polizia sarebbe giunta già ad una svolta nelle indagini, individuando il presunto assassino. Si tratterebbe di un altro minore, figlio di un esponente della criminalità organizzata sanseverese. Alla base dell’omicidio, pare, questioni legate a motivi sentimentali. La posizione del presunto assassino, essendo tutti i coinvolti minorenni, sarà vagliata dalla polizia e dagli inquirenti della Procura presso il Tribunale dei Minorenni di Bari.